Fine di una legislatura indecente

DAL-FASCIO-ALLO-SFASCIO.1024

Si sta concludendo una legislatura che, nel solco delle tradizioni della sinistra italiana, riesce ad essere peggiore di quella che l’ha preceduta. A parte il fatto che la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo questo parlamento, che ha tollerato che restasse in vita per produrre una nuova legge elettorale conclusasi con quella porcheria che ci apprestiamo a convalidare, che aveva “imposto” che l’azione di governo dovesse limitarsi alla normale amministrazione, che ha tollerato che si proponesse addirittura un referendum costituzionale che solo l’arroganza di Renzibull e l’intelligenza degli italiani hanno bocciato, che abbia fatto entrare centinaia di migliaia di extracomunitari, che hanno creato una voragine nei conti pubblici, che hanno creato una disoccupazione ai limiti della Grecia, che si sono dimostrati incapaci di gestire l’emergenza terremoto con centinaia di  famiglie al secondo gelo invernale, che definisce “conquista di civiltà” le unioni gay, che punisce i reati di opinione, che protegge bancari e controllori con una commissione fasulla, che trova alloggi e soldi per gli immigrati (che dovrebbero “pagare” le pensioni dei nostri figli … non lavorando), che ha provocato e provoca la morte per assideramento per i senza tetto italiani che sono costretti a dormire per strada, che “compra” il consenso elettorale (per lo meno crede) con gli ottanta euro (diventati una sorta di unità di misura del malaffare elettorale, che consente la vendita di assets strategici agli stranieri che cede (o vende non è chiaro) ricche zone di pesca ai francesi, che svende i porti italiani ai cinesi, che svende l’agricoltura italiana dagli ortaggi, al riso, agli agrumi, all’olio, che si prostituisce  nei confronti degli islamici (l’ultima,a proposito del Natale, che secondo una dirigente scolastica (?) del milanese l’Istituto comprensivo Italo Calvino  non si chiama più Natale ma “Grande Festa delle Buone Feste” per non suscitare la sensibilità delle altre confessioni (e questo è un falso di un pubblico funzionario perché solo una parte di fanatici islamici potrebbe essere d’accordo mentre a buddisti, induisti, protestanti, ebrei (!), shintoisti e Thug non interessa nulla). Diciamo che, a grandi linee, questa è l’Italia che questi cinque anni di malgoverno lasciano agli italiani.  C’è di che essere fieri di aver avuto una amministrazione che più becera, più disinformata, più incapace di così non poteva essere. E di tutto questo dobbiamo ringraziare Napolitano, i crucchi tedeschi che testano sempre crucchi ed i cugini francesi che, con inglesi ed americani destabilizzano il medio oriente e poi chiedono aiuto all’Italia.  Ma se qualcuno manda questa gente a  ….. è peccato?

Elio Bitritto