‘Scuola aperta per l’orientamento’ a Cupello. Pienamente riuscita l’innovativa iniziativa organizzata dalla scuola media

CUPELLOSabato 16 dicembre si è svolta, presso la Scuola Secondaria di Primo Grado ‘Don Nicola Saraceni’ di Cupello, la giornata dell’orientamento finalizzata ad orientare gli alunni verso le scuole superiori.

Dalle ore 15 alle ore 18, infatti, gli alunni e i genitori delle classi terze della Scuola Secondaria dell’I.C. di Monteodorisio (plessi di Cupello e Monteodorisio) di cui la Scuola ‘Saraceni’ fa parte, hanno potuto incontrare i docenti referenti delle scuole secondarie di secondo grado, venuti ad informare sui rispettivi istituti.

Diverse le scuole secondarie che hanno partecipato all’evento, inviando i loro docenti.

In particolare, hanno partecipato tutti gli istituti superiori di Vasto: il Polo Liceale e I.S. ‘Pantini-Pudente’, il Polo Liceale ‘R. Mattioli’, l’I.I.S. ‘E. Mattei’, l’ITSET ‘F. Palizzi’. Presenti anche i docenti orientatori dell’Istituto Superiore ‘R. Mattioli’ di San Salvo e dell’Istituto Omnicomprensivo ‘G. Spataro’ di Gissi, per quel che concerne il comprensorio vastese.

L’offerta formativa si è arricchita anche con il contributo di altre scuole, quali l’Istituto Nautico ‘L. Acciaiuoli’ di Ortona, l’IPSSAR ‘F. De Cecco’ di Pescara e l’Istituto Alberghiero ‘G. Marchitelli’ di Villa Santa Maria.

I referenti, che hanno potuto usufruire delle aule della ‘Saraceni’, hanno ‘ricevuto’ alunni e genitori interessati a conoscere la scuola di provenienza, descrivendone in maniera ampia e dettagliata l’offerta formativa.

Apprezzabile il comportamento degli alunni, sia di Cupello che di Monteodorisio, i quali hanno evidenziato un serio interesse per i vari corsi di studio, ponendo domande e consultando materiale informativo.

L’evento, che ha avuto un ottimo riscontro in termini di pubblico, è stato organizzato dalle docenti referenti per l’orientamento dell’I.C. di Monteodorisio Anna Di Stefano e Maria Elena Sfarra, sotto l’egida della dirigente scolastica, professoressa Marina Gigante.

Marco Sfarra