Ospedale. Unione per Vasto interroga sulla situazione in Otorinolaringoiatria

il manager della Asl Pasquale Flacco
il manager della Asl Pasquale Flacco

La notizia riguardo alla probabile sospensione delle attività ambulatoriali di Otolorinolaringoiatria presso l’ospedale di Vasto sta destando, oltre che rumore, anche tanta preoccupazione tra i cittadini che vedono sempre più carenti le condizioni del presidio sanitario vastese. Per avere maggiori lumi, ma soprattutto per stimolare l’Amministrazione Comunale vastese a prendere atto del degrado della struttura sanitaria e del suo oggettivo impoverimento. è intervenuto il consigliere comunale di Unione per Vasto, avv. Alessandra Cappa, con una interrogazione urgente al sindaco di cui riportiamo il contenuto.

Il sottoscritto Consigliere comunale Alessandra Cappa, premesso che:
1. Da notizie diffuse dalla stampa locale si apprende che, a partire dal 1° gennaio 2018, nel reparto di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale di Vasto sussisterebbe il rischio di sospensione delle prescrizioni delle protesi acustiche e delle fibroscopie delle prime vie aeree;
2. Che le altre attività ambulatoriali potrebbero essere ridotte alle sole urgenze;
3. Che i tagli alle prestazioni del Reparto sarebbero legati alle gravi carenze di strumentazione: in particolare, al ridotto funzionamento dell’unico audiometro in dotazione; alla rottura dell’impedenziometro; alla carenza degli attuali requisiti di legge per il funzionamento della c.d. Cabina Silente;
4. Che tale situazione risulterebbe di ostacolo al regolare svolgimento delle più importanti prestazioni del Reparto;
Tutto ciò premesso, il sottoscritto consigliere interroga il Sindaco per sapere:
• Se l’Amministrazione comunale è a conoscenza dei gravi ed urgenti problemi che interessano il Reparto di Otorinolaringoiatria;
• In caso positivo, quali sono le iniziative che l’Amministrazione comunale intende assumere per tutelare il diritto alla salute dei cittadini