Caduta dei capelli durante le stagioni fredde: quando e come porvi rimedio

Listener (1)

Le basse temperature, il freddo, il vento e l’umidità possono danneggiare i nostri capelli fino a provocarne la caduta.  Con le giuste abitudini e qualche piccolo rimedio, si possono limitare ed anche prevenire i problemi legati al diradamento stagionale dei capelli.
La caduta dei capelli è fisiologica ed è accentuata nei mesi autunnali, ma cambiare le piccole abitudini, in certi casi, potrebbe non essere sufficiente.

La differenza tra una chioma sana, forte e lucente e stressata
I capelli fragili appaiono secchi, opachi e crespi, caratteristiche, queste, che incidono sulla caduta prematura del capello. Un capello sano infatti segue un determinato ciclo di vita, caratterizzato da una fase di crescita, una di trasformazione e una di riposo, quella cioè che precede la caduta naturale del capello. Nel capello debole e sfibrato invece questa fase di caduta è anticipata. Ciò accade perché i legami tra le cellule che compongono il rivestimento esterno del capello, detto cuticola, si spezzano, provocando l’antiestetico innalzamento della cuticola. Venendo meno il legame stretto tra le cellule, gli agenti esterni riescono a penetrare fin dentro il capello che, indebolito, cade dopo essersi spezzato. Anche la mancanza di cheratina nei capelli, la sostanza che riveste e protegge esternamente il capello, può contribuire a renderli più fragili.
Caduta eccessiva: come comportarsi
Sebbene la perdita dei capelli sia normale con il cambio di stagione e soprattutto in autunno, possono verificarsi situazioni più gravi nelle quali la quantità di capelli persa può risultare eccessiva. Le cause che possono incidere sul diradamento importante dei capelli, oltre a quelle stagionali, possono essere ricercate in un’alimentazione non corretta, in disfunzioni ormonali o della tiroide, per effetti indesiderati dovuti ai medicinali o allo stress eccessivo.
In molti casi la situazione può risolversi da sola.
In altri però potrebbe essere necessario assumere degli integratori quali vitamine del gruppo E e B. Inoltre si può integrare l’uso di uno shampoo specifico con delle fiale per caduta dei capelli come queste, in modo da agire sul problema da più fronti per irrobustire il capello ed evitarne la caduta. Per la somministrazione degli integratori e per una valutazione accurata della situazione, si consiglia sempre di rivolgersi a degli specialisti professionali.
Prevenzione: piccoli accorgimenti quotidiani
Per prevenire la caduta dei capelli nei mesi più freddi può essere utile avere alcune abitudini.
Indossare un copricapo, per esempio, limita i danni che vento, acqua e neve possono causare ai capelli e al cuoio capelluto. Si raccomanda in questo caso la scelta di materiali che evitino la creazione di elettricità una volta messi a contatto con i capelli.
L’idratazione è alla base di ogni capello sano, quindi si raccomanda di inserire nella propria hair care routine dei prodotti idratanti come shampoo, balsamo e maschere adatte a questa funzione. Si consiglia inoltre di seguire un’alimentazione corretta e di ridurre i consumi di alcool e fumo poiché incidono negativamente sul benessere dei capelli.