A proposito di carenza d’acqua. Almeno non coglionateci!

mancanza-acquaQuesti amministratori che la città si ritrova non finiscono mai di stupirci. Credono che i vastesi abbiano l’anello al naso e che possano bere tutto ciò che dicono furbescamente, strumentalmente. Bere appunto, perché a proposito della scarsità d’acqua che da settimane affligge la città sapete cosa fanno i bravi ragazzi, a cominciare dall’ineffabile giovanotto che si muove come se le cose non lo riguardassero?  Scrivono alla Sasi dicendo: aiutateci a trovare una soluzione.  Un modo assolutamente infantile di scaricarsi da ogni responsabilità, sapendo oltretutto che la Sasi avrebbe risposto nello stesso modo ipocrita ed egualmente irrispettoso dei cittadini, e cioè che si trova nella necessità  di “dover ricorrere alla sospensione dell’erogazione per motivi di carenze e rifornimento a causa delle condizioni climatiche e della maggiore richiesta della popolazione per il rialzo termico, che probabilmente è il maggiore mai registrato e non solo nella nostra regione”. Frasi fatte, di circostanza tendenti solo a nascondere inefficienze e ritardi accumulati nel risanamento delle condotte e nel miglioramento dei servizi di approviggionamento di cui sono responsabili la Sasi ed i comuni, a cominciare da quello di Vasto. Giri di valzer o, ancor peggio, gioco delle tre carte che dá la misura dello spessore di chi da una parte e dall’altra ritiene che governare equivalga a coglionare il prossimo.