Vasto. E’ partita la nuova avventura della PGS Vigor Don Bosco

squadra2 (1)E’ partita ufficialmente mercoledì 26 Luglio la nuova avventura della PGS Vigor Don Bosco. Il presidente Alessandro La Verghetta insieme a tecnici e dirigenti si sono presentati alla stampa presso i locali della ditta Qbix. Lo staff tecnico presentato è sicuramente di prim’ordine visti i nomi che lo compongono. Primo fra tutti Mario Lemme che guiderà gli Esordienti del 1° anno quindi Fiorenzo D’Ainzara a cui toccheranno gli Esordienti del 2° anno,  Altra novità è rappresentata dall’ingresso di Silvino Ottaviano che guiderà i Giovanissimi, a Gigi Carosella toccheranno i Pulcini del 1° anno, alla coppia formata da Peppe Soria e Giorgio Ventrella i Pulcini del 2° anno, i Piccoli Amici saranno guidati da Alessandro La Verghetta ed infine i Primi Calci dal giovane Simon Del Casale, laureato in Scienze Motorie. Sono inoltre previsti gli ingressi di nuovi collaboratori che affiancheranno i  riconfermati  Galante Nicola e Memoli Alessandro. La presentazione è stata introdotta dal presidente, Alessandro La Verghetta: il quale ha esordito affermando che il benessere del bambino sarà sempre al primo posto, nessuna ossessione del risultato e senza alcun interesse economico, si vuole educare e formare non solo attraverso il pallone, ma anche con altre attività extracalcistiche”. Tanti allenamenti sul rettangolo verde ma i giovani calciatori avranno anche l’opportunità di includere altre attività come corsi di lingua inglese e di piscina.

Come successo per la Bacigalupo anche la Pgs Vigor Don Bosco, almeno per ora, non farà parte del progetto del settore giovanile della Vastese Calcio, nelle scorse settimane alcuni dirigenti hanno partecipato ad alcune riunioni ma dopo attente valutazioni hanno deciso di proseguire da soli il cammino “senza alcuna polemica – conclude La Verghetta – anzi, noi speriamo di far parte del progetto della Vastese quanto prima, sarebbe un onore ma ora soprattutto guardando ai numeri non ancora abbiamo le competenze per collaborare”. Le premesse, quindi, per far bene e togliersi belle soddisfazioni ci sono tutte.

Allacciate gli scarpini, stiamo tornando.