La Chiesa si sta trasformando in una ONG.

Papa Francesco-2Per Papa Francesco neoislamico anche il cristianesimo è aggressivo. Tanto è vero che Gesù inviò i suoi discepoli in altre nazioni. E questa missione affidata ai discepoli per il Papa è omologa all’espansionismo armato di Maometto e dell’Islam. Per il sincretismo neocattolico le chiese possono ospitare i culti di religioni diverse. Ognuno prega il suo Dio. Nel Vaticano epurato dal Papa seguono lo Zeitgeist, l’hegeliano spirito del tempo. Francesco è contro la cultura, la religiosità stessa dell’Occidente. Dice il filosofo Emanuele Severino che l’avversione verso l’Occidente e la sua storia nega duemila anni di cristianesimo. E questa rottura avviene in una fase storica in cui il problema vero, drammatico non è la indifferenza verso la religione, ma la decristianizzazione dell’Occidente. Il cardinale Gerhard Ludwig Müller , prefetto per la dottrina della fede, è stato cacciato dal Papa , perché riferendosi all’insegnamento di San Paolo ha fatto emergere la contraddizione che in questa fase storica c’è tra lo spirito di Dio e lo spirito del mondo. Questi sono tempi in cui le culture globali e mondialiste negano la trascendenza, coltivano un edonismo straccione, un narcisismo diffuso e un nichilismo disperato. Nella base antropologico del nuovo sistema non c’è posto per la trascendenza. La Chiesa di Francesco ne prende atto sta e si trasformando in una immensa ONG che si occupa di ambiente, di migranti, di questioni sociali, che evita conflitti con questa modernità ignobile. E si rassegna a una applaudita e mediaticamente condivisa irrilevanza.

Emiddio Novi