Amen per l’Italia dopo l’accordo di Parigi.

PROVENIENZA IMMIGRATICambierà qualcosa dopo la firma dell’accordo di domenica a Parigi ? Sembrerebbe di no, almeno a giudicare da quanto ha detto proprio ieri il presidente Emmanuel Macron. “Non confondiamo i rifugiati con i migranti economici ” – ha dichiarato il neo
inquilino dell’Eliseo, ammettendo chiaro e tondo che la Francia non ha nessuna intenzione di aprire le frontiere per alleggerire la pesante situazione italiana. Stesso atteggiamento ha assunto anche la Spagna. Il cerino, insomma, è rimasto in mano all’Italia che non riesce a trovare una via di uscita e a farsi rispettare in sede europea.  L’unica concessione avuta è la promessa di una intesa in sede Ue di un codice di condotta per le Ong. Troppo poco, anzi niente, perché si tratta dell’ennesima presa in giro nei confronti dell’Italia, che fa il paio con l’impegno assolutamente teorico sino a questo momento di aumentare lo stanziamento del fondo per l’Africa.  Insomma amen.
P.T.