Progetto del Talento della Nazionale italiana anche un atleta dell’Apnea Team Abruzzo

Apnea Team Abruzzo_premiazione FIPSASSi è chiuso il 3 giugno scorso, dopo due giorni intensissimi, il Progetto del Talento per l’apnea outdoor, che ha visto giovani tra i 18 e i 25 anni confrontarsi con i tecnici della Nazionale italiana di apnea, leader nel mondo.

La manifestazione organizzata a Montegrotto Terme (Pd) dalla FIPSAS – Federazione Italiana Pesca Sportiva, Attività Subacquee e Nuoto Pinnato e da Y-40, ha visto tra i partecipanti solo due atleti provenienti da società dell’area Marche, Abruzzo e Molise, un tesserato della storica società di Jesi Monsub, e Patrick Notturno, atleta dell’Apnea Team Abruzzo.

Il progetto era volto a selezionare nuovi talenti da avviare alle specialità dell’apnea outdoor.

Una esperienza che Patrick ha definita ‘molto bella e costruttiva. Due giorni che mi hanno permesso di conoscere e confrontarmi con apneisti provenienti da tutta Italia’. ‘Sono arrivato in una struttura bellissima (la struttura di Montegrotto ha la piscina più profonda al mondo con ben 40 metri di profondità e riempita di acqua termale) – ci racconta – con l’emozione grande di vedere quel tunnel sommerso e di entrarvi insieme ai tecnici della nazionale’.

La selezione di Notturno per la prima fase del Progetto è un ulteriore segnale della considerazione in cui è tenuta la società vastosansalvese anche dagli organi federali e di riconoscimento del livello e della qualità del lavoro che sta portando avanti in questi anni, dopo i tanti titoli e le tante medaglie conquistate nei vari trofei apneistici cui ha partecipato.

Tant’è che nel mese di aprile u. s. l’Apnea Team Abruzzo è stata premiata a Chieti dalla stessa FIPSAS divisione Abruzzo (evento cui si riferiscono le immagini sul podio) come società meritevole per i risultati conseguiti nella stagione 2015-2016, in particolare il primo posto al Trofeo Komaros di Ancona e il secondo posto al Trofeo Monsub di Jesi.

Riconoscimento di merito assegnato nell’ambito della stessa premiazione anche a due atleti del sodalizio vastosansalvese, Maria Cristina Greco e Danilo Spadaccini, per i risultati ottenuti ai campionati italiani primaverili indoor di Bari nel 2016.

Due eventi importanti salutati con gioia anche dal capitano della compagine Toni Di Gregorio: ‘come Capitano di questa squadra agonistica – dice – sono molto orgoglioso dei

progressi fatti e finalmente quest’anno, dopo tanta fatica e tanti sacrifici, sono arrivati i primi riconoscimenti da parte di due importanti istituzioni’.

‘Riconoscimenti – chiosa Di Gregorio – che saranno ancora di maggior sprono ad allenarci e a lavorare per migliorare le nostre prestazioni, ma anche perché il vastese possa rappresentare uno dei punti di riferimento nella nostra regione per la pratica di questo sport’.