“Bagliori e richiami” nella morte di Nicola Bottari

N Bottari 2010-gfpNicola Bottari, noto poeta e pubblicista, all’età di quasi 96 anni, debilitato nel fisico e fiaccato nell’animo dalla perdita subita appena qualche anno fa della adorata moglie Lidia, all’alba del dieci giugno, a Roma, ha reso la sua bella e forte anima a Dio.

A Vasto, dove da sempre trascorreva l’intera estate, immancabilmente sino ai festeggiamenti di San Michele Arcangelo, il nostro Nicolino, così com’era chiamato in famiglia e dagli amici più affettuosi, resterà, qual è stato, a noi caro e importante non soltanto per le numerose raccolte poetiche, per i suoi scritti e articoli redatti anche per la stampa locale, quanto e non meno per la giovialità sempre viva e pronta, mostrata e per così dire donata in ogni circostanza e verso tutti.

Rinviando ad altro momento il piacere (direi anche  il dovere) di analizzare più diffusamente le sue poesie e le altre scritture, redatte e pubblicate dagli anni sessanta al 2009, ritengo di dover esprimere ora e qui, a nome di molti, almeno un pensiero commemorativo, per riconoscenza intellettiva dovuta, per affetto umano intenso e ineludibile.

Nicola Bottari a Vasto-02        Nicola Bottari a Vasto-03

Dalla poesia alla prosa” ebbe a scrivere Mons. Pietro Ciraselli in prefazione al volume “Bagliori e richiami”  (Cannarsa, 2007), un compendio narrativo della propria vita, conciso ma al solito assai ispirato. Espressione che qui riprendo e in certo modo faccio mia, affermando che l’esperienza letteraria e la vita del nostro amico, e ideale concittadino, è trascorsa dalla prosa della vita quotidiana, dignitosamente e proficuamente portata avanti  per numerosi decenni come coniuge e padre, e dalla professione di medico veterinario assolta con precisione e riconosciuta valenza, alla poesia. Notoriamente e convintamene stringata ma densa di tanta intima fede, dotata di straordinaria affabulazione.
Una scrittura capace – nella incisività del suo verso, con la stringatezza esaustiva dei periodi – di impegnare i lettori delle tante sue raccolte a riflettere. Sulla vita, su Dio e ciò che fa bello e meritevole l’essere umano, colui che per fede religiosa, unita a una necessaria e preziosa etica laica e civile, vive nel Suo precetto di fratellanza, di solidarietà e d’amore.

Nicola Bottari a Vasto-04bis

Giuseppe F. Pollutri

volume Bagliori e Richiami_ N Bottari

Per info sulle tante scritture del nostro caro amico Nicola:
http://www.vastospa.it/html/comuni_limitrofi/cmm_cupello_pe_bottari.htm