Salvini si prende la Lega e lancia la sfida

salviniSalvini si prende la Lega.
Dopo la vittoria delle primarie il segretario avverte Maroni (“mai alleanze con Alfano”), scarica Bossi (“se vuole andarsene vada”) e sfida Berlusconi sulla legge elettorale: “Voti il maggioritario” .
Matteo Salvini sta emergendo come un fine politico. Gli auguro di aver successo a capo di una destra democratica di cui l’Italia ha bisogno ed in cui tantissimi italiani si riconoscono. Ottimo il suo divorzio da Bossi, un nostalgico del secessionismo padano. Quello che sta facendo l’aveva tentato Gianfranco Fini, ma le sue vicissitudini con Berlusconi glielo hanno impedito. I tempi, ora che Berlusconi è ormai vecchio, sono maturi per farlo. L’anomalia nel quadro politico italiano è la presenza del M5S, destinato, a mio parere a perdere i colpi.

Un consiglio: accetti Salvini il principio del ballottaggio nella nuova legge elettorale, perché semplifica il processo elettorale e fa valere l’alternanza, quindi il bipolarismo. Ha tutto da guadagnarci a breve e soprattutto a medio termine. La vera tenzone politica in Italia oggi è tra i due Mattei.

Filippo Salvatore