San Salvo. La Magnacca ai blocchi di partenza per vincere ancora.

sindaco_magnacca_piscina1Inaugurata sabato mattina la sede elettorale di Tiziana Magnacca in via Istonia 43 alla presenza anche di molti sindaci del comprensorio ed in particolare di Manuele Marcovecchio (Cupello), Mimmo Budano (Villalfonsina), Luca Conti (Casalnguida) e Nicola Scaricaciottoli (Paglieta). Nel corso della cerimonia Tiziana Magnacca ha ufficialmente annunciato la sua ricandidatura spiegando che come la sua decisione sia soprattutto “una scelta morale ed anche responsabile, perché è innegabile che una mia eventuale declinazione dalla candidatura avrebbe comportato difficoltà anche politiche; responsabile anche verso la mia città e verso tutto quello che abbiamo fatto finora e portato a compimento e pure verso quello che è ancora in itinere a causa della burocrazia che ben conosciamo”. Entrando nel merito delle considerazioni politiche il sindaco uscente ha poi affermato:”Quello che abbiamo fatto rappresenta il miglior biglietto da visita per dire a questa città che si può fidare di questa squadra capace di incamerare le novità normative e legislative. San Salvo è una città così complessa e non può essere affidata all’improvvisazione. In cinque anni non c’è mai stato un rimpasto di Giunta perché questa ha saputo rispondere alle esigenze e alle richieste della città; abbiamo sempre tenuto la barra dritta di fronte a interessi personalistici perché pensavamo fosse giunto il tempo di un cambiamento culturale della politica. La città potrebbe non condividere tutto quello che abbiamo fatto, ma nulla può dire sulla moralità dei suoi amministratori, che mai hanno usato la cosa pubblica per interessi personalistici o familiari”. A consuntivo del primo mandato ha infine elencato le opere realizzate citando la pista ciclabile , la sistemazione dell’area culturale della villa comunale-teatro-biblioteca, la risistemazione degli impianti sportivi, l’adeguamento sismico, la riqualificazione di San Salvo Marina,la bonifica di Bosco Mottice.