La Vastese fermata dal San Marino: all’Aragona è 0 a 0

vas-sm-563x340Come all’andata così al ritorno. Dal pirotecnico pareggio del girone d’andata allo 0 a 0 odierno, il secondo consecutivo per la Vastese fermata in casa dal San Marino. Il primo punto del nuovo anno, nella seconda giornata del girone F vale il decimo risultato consecutivo, il terzo pareggio nelle ultime quattro giornate. La partita – Dopo quasi un mese di riposo i biancorossi scendono in campo dovendo ancora rinunciare al centravanti campano Prisco chiamato a scontare l’ultima delle tre giornate di squalifica. Si va avanti con il tridente leggero con Galizia al centro accompagnato sui lati da Fiore e Felici. Zero novità negli altri reparti, tra i pali c’è Russo, davanti a lui capitan Allocca guida il quartetto difensivo completato da Campanella insieme ai terzini Mensah e Manisi. A centrocampo con Cosenza spazio a Manzo e Tafili. Giornata da amarcord per Pino Di Meo, allenatore del San Marino e con un passato biancorosso prima da giocatore(in C2 dal 2004 al 2007) ma soprattutto da allenatore portato l’allora Pro Vasto in C2 nella storica promozione del 2009. Il primo squillo all’Aragona è biancorosso con il diagonale di Felici a sfiorare la parte esterna della rete. I romagnoli impiegano due minuti a rispondere con una doppia conclusione in pochi secondi, prima Caprioni, poi tocca ad Olcese ma c’è sempre Russo a dire di no ad entrambi. Dopo venti minuti con poche emozioni il match si riaccende poco prima della mezzora, per poco Olcese non impatta da due passi servito da Baldazzi ma sul capovolgimento di fronte la Vastese va vicinissima al vantaggio. Giocata sulla destra con protagonisti Cosenza e Fiore, palla a centro area per Felici che conclude a botta sicura ma Dini si supera ribattendo con il piede destro. Ultima azione ancora vastese, dalla destra altra palla scodellata da Fiore, l’inzuccata di Cosenza termina a lato di millimetri. La ripresa si apre con un tiro a giro di Fiore respinto dai pugni dell’estremo biancazzurro, il San Marino prova a pungere in contropiede, decisivo Mensah in chiusura su Olcese lanciato a rete. Colavitto prova ad appesantire l’attacco richiamando in panchina Galizia e buttando nella mischia il centravanti pugliese Santoro arrivato durante la pausa natalizia. Il ventunenne di Lesina ci prova subito ma è chiuso da Dini. Gli ospiti si difendono con ordine senza risparmiarsi in avanti, la conclusione da fuori di Olcese però non mette paura a Russo. Due minuti più tardi è lo stesso Olcese a divorarsi il vantaggio, disattenzione di Mensah, il nove ospite a tu per tu con l’estremo di casa grazia la Vastese calciando a lato. I biancorossi scampato il pericolo provano a graffiare, azione rocambolesca, Fiore da due passi non inquadra la porta, poi i due subentrati dalla panchina costruiscono un’altra palla gol. Santoro imbecca Romano ma c’è ancora Dini ad evitare il peggio per il San Marino. Uno 0 a 0 che conferma la Vastese in terza posizione dopo aver toccato quota 31 a meno quattro dalla capolista Fermana. Tra sette giorni viaggio verso le Marche per i biancorossi chiamati ad affrontare a Monte San Giusto il Monticelli.

Antonio Del Borrello – Ufficio Stampa Vastese Calcio 1902

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: