Aumentano gli stranieri residenti in Abruzzo

Operazioni di pulizia della provinciale Villafranca-Moretta, chiusa da ieri mattina per l'esondazione del Po, 26 novembre 2016. Il fiume si trova ad oltre un chilometro, ma l'acqua ha preso attraverso i campi. ANSA/ DEVIS ROSSO

Gli stranieri residenti in Abruzzo sono passati da 86.245 del 2014 a 86.363 del 2015 registrando un incremento di appena 118 unità: dato, quest’ultimo, che in sostanza segna una battuta d’arresto alla crescita degli stranieri e comporta una flessione del numero di residenti. A renderlo noto è il ricercatore Aldo Ronci.
In valori percentuali gli stranieri in Abruzzo sono cresciuti dello 0,14% valore pari a circa la metà di quello nazionale che è stato dello 0,23%. In Abruzzo il rapporto tra stranieri e popolazione è stato del 6,51% di gran lunga più basso dell’8,29% italiano. I cinque gruppi più numerosi di stranieri sono i romeni con 27.003 (31%), gli albanesi con 12.752 (15%), i marocchini con 7.314 (8%), i macedoni con 4.874 (6%) e i cinesi con 4.263 (5%).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: