Vasto – Il Salotto delle Feste

20161230_175149

Piazza Rossetti, come è noto, è un po’ il salotto di Vasto: nel centro del centro, con il Castello Caldoresco, il vicino corso De Parma, il Palazzo d’Avalos, la statua del grande Gabriele Rossetti. Pini, palme (un po’ ammaccate), un accenno di Presepe, lo struscio. Sono sparite le “casette” con vendite esotiche ed indigene, compare una sfavillante giostra, il Carousel, c’è il passeggio, ormai ridotto all’essenziale del venerdì sera, del sabato e, talora, della domenica. Da oggi e speriamo solo per oggi, si nota, proprio davanti all’ultimo prestigioso locale che si affaccia sulla piazza, il “29”, una fila di ben sette, diconsi sette, bidoni per la raccolta differenziata. Ulteriore nota di colore ad una piazza sfavillante, costituita da tonalità non esattamente vivaci, a parte il giallo (per immondizia “solare”), dato che prevalgono il  nero (per immondizia stretta), il marrone (per immondizia parente alla lontana) ed un verde petrolio, solitario (per immondizia faidate). Non sappiamo a chi attribuire il merito della decisione: riteniamo peraltro che una diversa sistemazione e distribuzione avrebbero sicuramente suscitato minore attenzione.

red

20161230_175201