Gelo in arrivo nel Vastese

neve disagi-2Natale con temperature miti e bel tempo, Capodanno con il gelo.
Le temperature a partire dalla giornata di oggi, infatti, inizieranno ad abbassarsi notevolmente e si potrebbero verificare nelle giornate di mercoledì e giovedì anche nevicate a bassa quota nella nostra regione.

“Peggioramento diviso in due fasi, una tra martedi e mercoledi e l’altra giovedi :
– martedi 27 e mercoledi 28 transiteranno due fronti instabili, il primo di origine artica e il secondo con caratteristiche più continentali. Il primo fronte freddo provocherà piogge sparse e deboli tra pomeriggio e sera di domani, grossomodo su Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. Dopo il transito di questo fronte instabile assisteremo ad un progressivo calo delle temperature su tutto il centro-sud e l’intensificazione dei venti di tramontana.
La seconda sarà più incisiva e raggiungerà l’Italia nel pomeriggio di mercoledi. Sono attese piogge sparse di debole/moderata entità tra Abruzzo, Molise, Puglia e gran parte del sud. La neve inizialmente cadrà oltre gli 800 metri, ma entro sera la quota neve scenderà sin verso i 300 metri di quota sul medio-basso adriatico.

la seconda fase si concretizzerà nella giornata di giovedi 29  con l’arrivo di aria più gelida di origine continentale che lambirà il basso Adriatico e il sud Italia. I venti diverranno forti di tramontana su tutto il centro-sud Italia e le temperature crolleranno ulteriormente: a provocare il forte calo delle temperature saranno le isoterme a 850 hpa comprese tra i -6 e i -8 °C che avvolgeranno gran parte del sud tra giovedi e venerdi. Il tutto si svolgerà in un contesto molto secco, tuttavia non mancheranno locali precipitazioni legate al fenomeno ASE ( adriatic snow effect) e allo STAU sui rilievi. Dunque possibilità di deboli nevicate o rovesci di neve tonda sino a quote bassissime, anche in pianura, sulla Puglia. Non sono attesi accumuli. Lo STAU permetterà l’arrivo di spolverate di neve sui monti dell’Appennino centro-meridionale, sin verso l’Etna a quote superiori ai 700 metri” spiega www.inmeteo.net .

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: