Alla Vastese basta Cosenza: 1 a 0 contro la Civitanovese per volare al secondo posto

vasteseCosenza regala altri tre punti alla Vastese. Nella penultima giornata d’andata del girone F, un altro gol pesantissimo del centrocampista cariatese consente ai biancorossi di battere la Civitanovese, l’ 1 a 0 conferma i biancorossi a meno uno dalla capolista San Nicolò in una quattordicesima giornata favorevole ai vastesi avendo sorpasso in classifica il Matelica sconfitto a San Mauro. La partita – Mister Colavitto deve rinunciare a tre pedine, a centrocampo out l’infortunato Di Pietro e lo squalificato Manzo sostituiti rispettivamente da Tafili e l’ultimo arrivato Mariano Romano. Davanti fuori bomber Prisco appiedato per tre giornate dal giudice sportivo, al suo posto c’è Galizia nel tridente dei ‘piccoli’ insieme a Fiore e Felici. La Civitanovese si presenta all’Aragona schierando ben otto under nello scacchiere iniziale guidato da capitan Giuseppe Negro, vecchia conoscenza del calcio vastese avendo indossato il biancorosso in C2 nella stagione 2006/2007. Al quarto d’ora capitan Allocca va vicinissimo al vantaggio, sugli sviluppi di un angolo tutto solo impatta alla perfezione ma la sfera si stampa sulla traversa. Tre minuti più tardi altro colpo di testa, questa volta di Felici ma senza fortune. Ci prova anche la Civitanovese con Rapagnani ma la conclusione da trenta metri è debole. Al ventunesimo occasionissima per i vastesi, Romano scodella un pallone per Fiore, assist di prima intenzione a servire Galizia, diagonale perfetto ma sulla linea salva tutto Tortelli. A inizio ripreso brivido sulla schiena dei biancorossi, Battisti serve a centro area Rapagnani, il centravanti ospite in solitudine colpisce a botta sicura ma la traversa prima e la linea poi salvano Russo. Ci prova anche Negro in due occasioni ravvicinate, prima la punizione, poi la conclusione da distanza siderale non impensieriscono l’estremo di casa. Scampato il pericolo la Vastese torna ad affondare, la punizione di Fiore chiama l’estremo ospite all’intervento di pugni. Vallese poi si supera su Felici da due passi ma nulla può due minuti minuti più tardi quando Cosenza servito sul filo del fuorigioco da Tafili con estrema freddezza di piatto sblocca il match infiammando la Curva D’Avalos. Sarà l’ultima vera giocata del secondo tempo, gli ospiti ci provano ma i biancorossi si difendono con ordine e portano a casa tre punti pesanti. Secondo posto, con 32 punti in compagnia della Fermana, per i ragazzi del presidente Franco Bolami, domenica 18 dicembre viaggio verso Agnone per affrontare l’Olympia, dopo l’ottavo risultato utile consecutivo la Vastese non vuole più fermarsi.
Antonio Del Borrello – Ufficio Stampa Vastese Calcio 1902