Coincidenza di date e di speranze.

trumpDonald Trump vince nella ricorrenza della caduta del muro di Berlino. È presto per poter dare giudizi “storici” ma questa coincidenza fa ben sperare. Una cosa è certa: la vittoria di Trump è una vittoria di popolo che rappresenta il crollo di un sistema di potere rivelatosi tragicamente dannoso per il mondo e l”Europa. Non gli daranno il Premio Nobel per la pace a scatola chiusa, com’era vergognosamente avvenuto per Obama a soli pochi mesi dalla sua elezione, ma sono convinto che con lui qualcosa di positivo accadrà sul piano dei rapporti internazionali. Dopo i disastri dei Clinton e di Obama non potrebbe essere diversamente.

Peppino Tagliente