La Scozia e il referendum

scozia1. La Scozia vuole indire un nuovo referendum per staccarsi dal Regno Unito dopo la Brexit.

Commento:

Piu’ che logico. Il regno di Elisabetta I annesse la Scozia all’inghilterra e quello di Elisabetta II lo perderà e gli scozzesi torneranno ad essere una nazione indipendente. È il risultato dei ricorsi storici.
2. L’ultimo prigionero di  Piazza Tenanmen ancora in prigione perché non pentito.
Commento:
Omaggio al coraggio ed alla tenacia del Signor M. Deshun. Ogni essere umano cerca la libertà, il lievito della vita, in ogni angolo del pianeta Terra. Prima o poi risorgerà anche in Cina la statua della Libertà eretta a Piazza Tienanmen. Battiamoci, noi occidentali, per far uscire dal carcere uno degli eroi della rivolta cinese, M. Deshun. Premier Renzi, mi sente?
3  La metamorfosi dei Sassi di Matera.
Commento:
 I Sassi di Matera che Carlo Levi descriveva in Cristo S,è Fermato a Eboli, come un obbrobrio dell’Italia, sono diventati dopo quasi ottanta anni un richiamo turistico nazionale e internazionale. I tempi sono cambiati…                 l’L’ inchiesta antropologica piu’ che romanzo del Levi, va letta al giorno d’oggi in questa nuova chiave, come una testimonianza di viaggio/confino.
4. L’italia invia 140 soldati in Lettonia, come contingente per la NATO, contro una minaccia militare russa.
Commento:
La NATO è un rudere della guerra fredda. L’EU, un gigante economico, ma un nano militare, ha bisogno di un proprio esercito in grado di prendere decisioni autonome. A cosa è servito l’incontro a Ventotene tra Renzi, Hollande e Merkel? L’Italia ha interesse a restare equidistante tra gli interessi statunitensi e russi. L’assurdo è che gli europei vedono la Turchia di Erdogan come un alleato e la Russia di Putin come il nemico. E intanto Turchia e Russia, nemici atavici, si alleano. La Pinotti e Gentiloni se ne rendono conto? Con quale (il)logica analizzano gli avvenimenti ?
 
5. A proposito della morte di Dario Fo:
Commento:
Dario Fo? Un istrione sopravvalutato. Ha ricevuto il Nobel per la letteratura che andava dato a Umberto Eco. 
Filippo Salvatore