San Salvo. Presentazione del libro di Olga Lumia

nessuno-sa-da-dove-arrivi-l-amoreIl 15 ottobre, alle 17.30, presso il Centro Culturale “Aldo Moro” a San Salvo, si terrà la presentazione del romanzo di Olga Lumia “Nessuno sa da dove arrivi l’ amore” .

Roma, 1964. Valentino Bortoli-De Fede, un ragazzo di quattordici anni, arriva alla stazione Termini, in una mattina di sole. La sua vita ha appena subìto una torsione improvvisa, a causa di una serie di eventi che lo hanno portato a lasciare definitivamente Agrigento, la sua città. Lo vedremo crescere a Roma, tra il collegio di suore e la casa di Elsa, una strampalata e arzilla novantenne con la quale Valentino condivide la passione per la letteratura e la filosofia. E sarà proprio nella Capitale che Valentino attraverserà in pieno la protesta studentesca e gli eventi di Valle Giulia.

Nel romanzo, numerosi flashback ci faranno vedere l’infanzia di Valentino in una casa enorme, fatta di stanze inaccessibili e piena di oggetti misteriosi. E la sua famiglia altrettanto strana, composta da uno zio ex professore, una sorella maggiore e una vecchia e taciturna governante. Ad Agrigento, Valentino frequentava una scuola elementare del centro storico, insieme a bambini provenienti da famiglie disagiate. Con i compagni, tutte le mattine, aveva affrontato un’insegnante scorbutica e sciatta. Ma era stato proprio in quel periodo che lui aveva scoperto un mondo parallelo a quello reale: la lettura. E anche l’amore. Infatti, due brevissimi incontri con una misteriosa bambina dai capelli rossi, sarebbero stati destinati a cambiargli per sempre la vita.

Ormai adulto, si troverà anche a fare i conti con il proprio passato e acquisirà una nuova consapevolezza di sé e della propria esistenza. Diventato giornalista della carta stampata, vivrà in prima linea Acca Larentia, gli Anni di Piombo, il sequestro e l’omicidio di Aldo Moro. La morte di Peppino Impastato. Fino a quando la sua vita prenderà, ancora una volta, un’altra direzione e ogni cosa tornerà al proprio posto. Il romanzo è ricco di colpi di scena e di eventi che si intrecciano in maniera serrata. Non mancano passaggi carichi di ironia.