L’Aquila. Beni sottratti a pagamento tasse

guardia finanza genericoI finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di L’Aquila hanno eseguito un sequestro di beni immobili per un valore di 470.000 euro nei confronti di tre persone ritenute responsabili, a vario titolo, di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. La misura cautelare emessa dal Gip del tribunale di L’Aquila giunge al termine di indagini svolte, su delega della Procura della Repubblica di L’Aquila, dopo avvisi di accertamento emessi dall’Agenzia delle Entrate nei confronti di una società edile rappresentata da un noto imprenditore aquilano. Nel corso delle verifiche, gli investigatori avrebbero accertato che a seguito dell’emissione degli atti di accertamento, al fine di vanificare le pretese erariali, la società di costruzioni si era spogliata, per mano del legale rappresentante ed in concorso con la ex consorte e con il socio di maggioranza, di parte dei beni aziendali attraverso operazioni simulate.