Da farmacie ospedaliere a territorio

ospUna rete di distribuzione fatta di 469 punti di erogazione, le farmacie territoriali, al posto degli attuali 18 presidi ospedalieri: lo prevede l’accordo siglato da Regione Abruzzo, farmacie, Federfarma e Assofarm per la distribuzione dei farmaci ‘in nome e per conto’, finora reperibili solo nelle farmacie ospedaliere. L’Abruzzo era l’unica Regione a non aver ancora raggiunto un’intesa di questo tipo. Secondo i dati riferiti al 2015 in Abruzzo sono attive 469 farmacie, di cui 190 urbane (41%) e 279 rurali (59%). Il servizio sarà attivo dal 2017 e verrà affiancato dal Farmacup che permetterà ai cittadini di prenotare direttamente nelle farmacie le prestazioni specialistiche, saldando contestualmente il ticket.