Chieti. Truffa per 100mila euro, due medici nei guai

guardia-di-finanza-765x510Guardia medica e guardia turistica lo stesso giorno, in Abruzzo e in Lombardia: denunciati due medici. I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Chieti, coordinati dal colonnello Vittorio Mario Di Sciullo, hanno concluso una complessa indagine di polizia giudiziaria in materia di reati contro la pubblica amministrazione.

L’attività, delegata dalla Procura della Repubblica di Vasto, ha riguardato accertamenti nei confronti di due medici in servizio presso l’Azienda Sanitaria Locale di Lanciano-Vasto-Chieti.

Le attività investigative condotte dalle Fiamme Gialle, attraverso l’acquisizione di dati e notizie presso le sedi Asl di Lanciano-Vasto-Chieti e Brescia, hanno consentito di accertare che, dal 2009 al 2013, due medici, in servizio come Guardie Mediche, presso il Servizio di Continuità Assistenziale di Celenza sul Trigno e San Salvo,, hanno fatto risultare, falsificando i registri di presenza, di aver effettuato, contemporaneamente negli stessi giorni ed ore, anche l’attività di Guardia Turistica presso la postazione di Limone sul Garda, in provincia di Brescia, come se fossero dotati del dono dell’ubiquità. Entrambi i professionisti, per i fatti contestati, sono stati denunciati per truffa aggravata ai danni dello Stato e false attestazioni di presenza in servizio. Il danno arrecato è di circa 100 mila euro. (fonte il messaggero.it)