Nuovo piano della rete ospedaliera

downloadCon l’approvazione del piano di riordino della rete ospedaliera cambia volto la sanità abruzzese: 3.255 i posti letto per acuti nel pubblico, 9 più della precedente programmazione, invariati nel settore privato (553 per acuti, 47 per lungodegenza e 389 per riabilitazione).
Cambia la rete ospedaliera: ci saranno un presidio di secondo livello, con la connessione funzionale degli ospedali di Chieti e Pescara, 2 di primo livello ad alta specializzazione (L’Aquila e Teramo, in attesa dello studio di fattibilità per l’ospedale di 2/o livello), 3 presidi di primo livello standard (Lanciano, Vasto e Avezzano), 4 ospedali di base (Giulianova, Sant’Omero, Atri, Sulmona) e 2 di area disagiata (Penne e Castel di Sangro).
Popoli sarà centro di riabilitazione regionale e Ortona rafforza la vocazione oncologica, oltre a divenire punto di riferimento per dermatologia e procreazione medicalmente assistita. Il Piano è stato illustrato alla stampa dall’assessore regionale alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: