Vasto – Francesco ma dove eri?

qualcosa di sinistra

Francesco Menna, imbeccato da personaggi che sono ferocemente attaccati alla poltrona, invoca un tour della città che lui definisce alternativo: non sappiamo quale spirito masochista lo abbia indotto a quella dichiarazione ma ne prendiamo atto considerandola come l’ultimo vano tentativo di respingere la bocciatura  dei vastesi. Segue elenco che riporto fedelmente, precisando che non voglio prendere in considerazione i cinque anni di Filippo Pietrocola e mi limito agli ultimi dieci:

I palazzi scolastici: quanti anni avete fatto passare senza metterci mano? DIECI!

I parcheggi del terminal bus: quanti anni avete fatto passare senza metterci mano? DIECI!

i parcheggi di Vasto Marina: quanti anni avete fatto passare senza metterci mano? DIECI!

Le strade (????): quanti anni avete fatto passare senza metterci mano? DIECI!

Il PRG “scellerato”: quanti anni avete fatto passare senza metterci mano? DIECI!

I quartieri ed i palazzi senza fognature: quanti anni avete fatto passare senza metterci mano? DIECI!

Il Teatro Rossetti: quanti anni avete fatto passare senza metterci mano? Quali meriti? La nomina del maestro Bellafronte? A proposito è stato riparato il tetto?  Di questo ve ne do atto!

Il Palazzetto dello Sport: quanti anni avete fatto passare senza metterci mano? DIECI!

L’ex carcere di via Aimone, il centro Enrico Berlinguer, l’ufficio del Giudice di Pace che appaiono costruiti solo a maggior gloria della Deficitaria amministrazione di centro sinistra.

Il Mercato: anche a casa mia si lava, si stucca, si ridipingono le pareti e non aspetto 10 anni !!!!

Parcheggio multipiano: appropriazione indebita!!! E le cadute delle persone? e l’antenna?

Asilo Carlo della Penna: sfacciataggine totale: dieci anni di assenza!

Le case popolari: quanti anni avete fatto passare senza metterci mano? DIECI!

Probabilmente ci sono altri elementi di millantato credito: purtroppo per lui, Francesco non si accorge che in dieci anni non c’è stato un solo miglioramento nella qualità di vita dei vastesi dal punto di vista dell’arredo urbano, della sicurezza (argomento accuratamente evitato!) del turismo con il Piano Spiaggia ed il Piano di recupero urbano clamorosamente bocciati, senza parlare della totale ingessatura della Riserva. Passiamo all’ambiente con le tasse sulla N.U. paurosamente aumentate, l’Isola ecologica che ricorda l’Isola che non c’è. Non voglio infierire ma non posso tacere una circostanza che mi pareva impossibile fosse ignorata dai vastesi: Francesco Menna è stato Consigliere Comunale negli ultimi cinque anni con un ruolo di particolare prestigio quale quello di portavoce del PD (una sorta di capogruppo): nel frattempo è diventato il braccio destro dell’Assessore regionale Paolucci ed in quella veste è riuscito a portare il Reparto Analisi a Lanciano, a promettere l’acquisto di un angiografo per la più fumosa sala emodinamica d’Italia |e a sguarnire definitivamente (notizia dell’ultima ora) il Reparto di Radiologia!!!!! Ebbene ci sono elettori a Vasto che non conoscevano il ruolo di Menna in Consiglio Comunale: questo fatto comporta due considerazioni: o che non c’era mai o che la sua presenza è stata così impalpabile da essere ignorata, e questo è ancor peggio!|

Elio Bitritto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: