E’ morto Nicola Marrone, un abruzzese che ha fatto onore all’Italia

1462145186È con grande dolore che ho appreso la morte di Nicola Marrone all’età di 91 anni. Era nato a Fossacesia e giovanissimo, subito dopo la seconda guerra mondiale, s’era imposto a livello regionale e nazionale nella marcia. Era poi andato a vivere a Montreal, in Canada, dove aveva continuato la sua attività agonistica diventando campione del Quebec e del Canada che aveva rappresentato ai giochi del Commonwealth. Nicola aveva poi fatto accettare e reso popolare un altro sport invernale, la marche sur raquette sulla neve. Il suo momento di grande soddisfazione è arrivato quando è stato scelto come giudice di gara ai giochi olimpici. Persona generosa e integra, Nicola ha incarnato quanto di meglio il carattere ‘forte e gentile’ di un abruzzese sa esprime ed è stato ricompensato dal Governo italiano che gli ha conferito il titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana. Nicola Marrone ha partecipato attivamente alla vita comunitaria italiana di Montreal. È stato il presidente fondatore e poi presidente onorario della Federazione delle Associazioni d’Abruzzo del Quebec. Ha portato in alto il nome della sua Fossacesia, dell’Abruzzo e dell’Italia per tutta la sua esistenza. Quale Presidente della Federazione ho avuto modo di conoscere bene Nicola ed apprezzare le sue doti umane. Tanti sono stati gli avvenimenti soprattutto culturali organizzati insieme. Nicola ha saputo accogliere degnamente, con l’aiuto della sua compagna Angela Frisina, il suo angelo custode per tanti anni, due delegazioni della Regione Abruzzo in visita a Montreal. Ha avuto il piacere di fare ricevere all’Assemblée Nationale a Quebec la delegazione abruzzese e di far sventolare accanto al Fiordaliso quebecchese il vessillo della Regione Abruzzo sul pennone dell’ Assemblée Nationale du Québec.
La vita di Nicola e di Angela ha trovato una sintesi nel bel volume che porta il semplice titolo di ETRE(essere) messo insieme con cura e amore. La comunità italiana di Montreal perde con la dipartita di Nicola Marrone uno dei suoi protagonisti. Ci mancherai, caro Nicola.

Filippo Salvatore

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: