Pratola Peligna. Incidente stradale 4 giovani feriti, 2 gravi, un arresto

img-20160403-wa0002 img-20160403-wa0001L’incidente è avvenuto nel primo mattino e sono rimasti coinvolti 4 ragazzi, 2 sono in gravissime condizioni: un 24enne albanese e una 21enne. I giovani sono stati trasportati d’urgenza negli ospedali di Pescara e l’Aquila. L’auto, a forte velocità, è finita fuori strada e si è accartocciata trascinando tutto ciò che ha incontrato. Tra le lamiere del veicolo sono rimasti incastrati 4 ragazzi. Immediati i soccorsi, sul posto, dei Carabinieri di Pratola Peligna e del Nor di Sulmona, in attesa dell’arrivo del personale del 118. Dopo un sabato notte trascorso nel peggiore dei modi, a stordirsi di alcol e quant’altro, il ragazzo di origine albanese, 24 anni, si è messo al volante ubriaco e con sé ha trascinato altre 3 persone tra cui una giovane donna ora ricoverata all’Aquila in gravi condizioni. S. H. è finito fuori strada, all’altezza dell’istituto tecnico industriale statale, la Volkswagen touran che guidava si è ribaltata più volte. Il giovane è stato trasportato d’urgenza, con l’elicottero, nell’ospedale Santo Spirito di Pescara, per lui la prognosi è riservata. Sottoposto ad accertamenti clinici, il 24enne è risultato positivo alle analisi con un tasso alcolemico pari a 2,8 g/l (il massimo è pari a 0,5 g/l). Non solo, purtroppo il giovane è risultato positivo anche ad un’altra analisi del sangue, quella sui cannabinoidi. In base alla riforma del codice della strada, quella che ha introdotto l’omicidio stradale, il giovane è agli arresti per lesioni gravi e gravissime. A quanto pare, il ragazzo è già noto per vicende che riguardano gli stupefacenti. I vigili del fuoco di Sulmona (Aq) hanno dovuto estrarre dalla Volkswagen touran non solo il giovane albanese, ma altri 3 compagni che erano in auto con lui, incastrati tra le lamiere. La più grave e la ragazza che era seduta affianco del 24 di origini albanese. La giovane ha 21 anni è residente a Bagnaturo di Pratola. Trasportata con l’elicottero del 118 al San Salvatore dell’Aquila, versa in gravi condizioni, la prognosi è riservata. Altri due, un giovane di origini moldave di 21 anni e un ragazzo di origine albanese di 17 anni, sono ricoverati nel presidio ospedaliero di Sulmona e non sono in pericolo di vita, non presentano lesioni gravi. mariatrozzi77@gmail.com