Vasto – L’invidia è veramente … Forte!

pernacchia einstein

Invidia deriva dal latino in-videre (“guardare di sbieco”, “guardare storto”) ed è uno dei sentimenti moderni più diffusi, e anche più inconfessabili. Un proverbio danese dice che “Se l’invidia fosse una febbre, tutto il mondo sarebbe ammalato” mentre un detto sostiene che “Ci sono cose che un individuo non confessa né al prete, né allo psicanalista, né al medium dopo morto.                           E fra queste cose la prima è senza dubbio l’invidia”.

A questo punto, dato che il “pensator scortese” non trova altro da fare, vista l’imminente decadenza dalla carica di presidente del consiglio comunale, avrò il piacere di dedicare a lui (come a tutti quelli come lui, anche se è “primus inter pares”) un “pensierino” al giorno, tratto dall’ampia produzione di personaggi di ben altra levatura morale.

 

Oggi, 17 marzo, la dedica a Peppino Forte è la seguente

Benedetto colui che ha imparato ad ammirare, ma non invidiare, a seguire ma non imitare, a lodare ma non lusingare, a condurre ma non manipolare.
(William Arthur Ward)