Scerni. Arriva la raccolta differenziata

untitledRiceviamo e pubblichiamo un Comunicato stampa dal Comune di Scerni.

A breve anche nel nostro Comune inizia la raccolta differenziata e faremo tutti insieme un salto di qualità in avanti. L’Amministrazione comunale unitamente al nuovo gestore SAPI srl, insieme a voi cittadini siamo pronti ad avviare un avanzato sistema di “porta a porta” su tutto il territorio comunale. Questo data con una nota ufficiale da parte dell’amministrazione Comunale di Scerni.  Per questo nuovo servizio è stata sviluppata un’attenta progettazione, con l’ottenimento del finanziamento regionale e premialità in attuazione del PAR FAS Abruzzo 2007/2013 – Programma straordinario per lo sviluppo delle raccolte differenziate e del riciclo per Comuni – grazie anche alla collaborazione di Legambiente. Nelle prossime settimane  – aggiunge l’assessore all’ambiente Giuseppe Gattafoni – tutte le famiglie riceveranno la visita dei “facilitatori territoriali” presso le proprie abitazioni. I facilitatori, incaricati dal Comune, avranno il compito di: consegnare il kit per la differenziata (contenitore, buste, calendario di raccolta, opuscolo per imparare a differenziare); chiarire dubbi e perplessità sulla riciclabilità dei materiali; raccogliere segnalazioni e fornire risposte su problematiche legate al nuovo servizio. Per adesso sono in programma il prossimo 22  e 29 febbraio e il 7 marzo degli incontri specifici di divulgazione per spiegare come funzionerà il nuovo servizio di differenziata.  “Ogni cittadino – spiega Giuseppe Di Marco di Legambiente – è responsabile dei propri rifiuti, basti sapere che circa il 75% dei rifiuti prodotti quotidianamente può essere riciclato e rigenerato, con un notevole risparmio in termini ambientali ed economici. Questo insieme ad un’attenta azione di riduzione dei rifiuti, ci permette di migliorare i nostri stili di vita e contribuire alla lotta contro i cambiamenti climatici, in quanto meno rifiuti produciamo, più recicliamo e recuperiamo a livello di materia e meno rifiuti saranno inceneriti o destinati a discarica”. Inoltre saranno – conclude l’amministrazione comunale –  attivati anche dei percorsi di educazione ambientale rivolte alle nostre scuole di ogni ordine e grado al fine di coinvolgere correttamente anche i giovanissimi in questo cambiamento che diventerà presto una comoda abitudine di cui essere fieri. Pertanto adesso confidiamo nella collaborazione di tutti i cittadini, per far crescere ancora e rendere migliore e più bella la nostra Scerni e contribuire a migliorare la qualità ambientale del nostro territorio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: