Pescara. Stroncato traffico di rame tra Marche-Puglia

Si e' inventato di essere stato sequestrato da quattro uomini per giustificare un furto di rame compiuto invece assieme a loro, suoi complici, in un deposito dell'Alta velocita' ad Anagni, nel Frusinate, dove lavorava. Per questo un tecnico di Rete ferroviaria italiana (Rfi) e' stato denunciato a piede libero dalla polizia ferroviaria di Roma assieme ai quattro e al presunto ricettatore del rame.ANSA

Dalle prime ore della mattina è in corso da parte dei carabinieri di Pescara una vasta operazione che ha sgominato un agguerrito gruppo autore di furti di rame. I provvedimenti cautelari emessi dalla Procura di Pescara sono scaturiti a seguito di complesse indagini avviate nel mese di febbraio 2005 e condotte anche con intercettazioni telefoniche e video ambientali, che hanno permesso di individuare i responsabili dei furti commessi ai danni di aziende, di abitazioni e talvolta di infrastrutture con danni a volte ben oltre il valore di quanto asportato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: