Vasto. Per la campionessa mondiale Paola Giorgetta ancora un oro e un bronzo

11781728_10206185344146701_263975720839982535_nSi è conclusa la settimana bianca (24-29 gennaio 2016) della 27^ edizione dei giochi nazionali sulle nevi di Bormio, in alta Valtellina, riservati ad atleti con disabilità intellettiva, organizzati da Special Olympics.

I sogni di Paola continuano a realizzarsi perché lei non smette mai di crederci, come non smettono mai di crederci i suoi bravissimi genitori  Franco e Laura.

Paola, atleta con sindrome di Down, molisana di Montemitro, già campionessa mondiale di nuoto ai giochi estivi di Los Angeles 2015 con un oro nei 25 mt. dorso e un bronzo nei 50 mt. stile libero, bissa il successo ai giochi nazionali sulle nevi di Bormio e dei comuni di Valdidentro e Valdisotto con altre due medaglie : un oro nei 50 mt. e un bronzo nei 25 mt. nella corsa con racchette.

L’evento, complessivamente, ha visto la partecipazione di : 460 atleti, 150 allenatori/istruttori, 200 volontari, 400 familiari – che sono stati accolti, nella piazza di Bormio, dall’entusiasmo e dalla gioia di circa 2000 persone in festa.

Gli sport in gara sono stati : la corsa con racchette da neve, lo sci nordico e quello alpino, lo snowboard, ma non sono mancati  floorball, pattinaggio su ghiaccio e tennis tavolo.

Sicuramente una bellissima indimenticabile esperienza per tutti i partecipanti e in particolare per gli atleti che hanno gareggiato con impegno, passione e sacrificio.

L’A.R.D.A. (Associazione Regionale Down Abruzzo) Onlus sezione di Vasto continua a gioire per gli ottimi e meritatissimi risultati che la loro iscritta Paola Giorgetta continua a regalare a tutti.

Il Presidente del CoorDown dice che i tre pilastri per una vera e piena autonomia dei ragazzi con sindrome di Down sono : una scuola di qualità, concrete opportunità di lavoro e la possibilità di praticare sport a livello promozionale e agonistico.

Lo sport per esprimersi e confrontarsi, lo sport per il benessere fisico e mentale, lo sport per unire, lo sport per abbattere le barriere del pregiudizio e fa crescere la cultura dell’inclusione e della pari opportunità, lo sport quale diritto dell’uomo, nello spirito olimpionico, senza alcuna discriminazione.

Giuliano Giammichele (presidente ARDA Onlus di Vasto)

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: