Si pronuncia Lapenna ma si scrive ancora “La-Penna”

locandina_n m pietrocola_partic

 

Osservando la locandina della presentazione di un volume della Prof.ssa Lucia Serafini sull’arch. Nicola Maria Pietrocola (Vasto 1794 – 1865), non si può fare a meno di rilevare il solito errore con cui si cita e identifica il Sindaco di Vasto.

Non sarà di certo per questo che il noto personaggio pubblico, in due mandati due e “in continuità”, ha portato Lu Uaste nòstre alla rovina (… si fa per dire, certamente da parte nostra, mentre lui lo ha fatto “per fare” l’interesse suo e del partito, e in politica succede). Possibile, però – mi sono trovato a pensare e qui annoto – che dalle nostre parti ancora non è sufficientemente chiaro che costui ha nome Luciano Lapenna e non “La Penna”!? E’ che forse, o sicuramente, certa gente scrive …senza saper leggere, e quando è il caso vota …senza leggere a chi sta dando il suo consenso. E in politica notoriamente succede, a danno di tutti, della città compreso, oltre che del proprio.

Al che, per riportarsi alle glorie passate e ai suoi storici reperti, alla cultura che vuole con assolutezza e produttività d’arte la cura della forma e anche nelle forme, oltre che attenzione sostanziale alle cose di cui ci si occupa, capita di riandare con la mente a Histonium – Romanum –Muni(d)ipium, o quantomeno – in fatto di edilizia e architettura opera d’ingegno e di chiara idea urbanistica prerepubblicana, … a Istonio, città italica di troppo breve storia e di immeritato quanto assai triste declino!

gfp

locandina_serafini presenta pietrocola

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: