Una storia d’amore, tra sogno e realtà. Il nuovo film di Paolo Sideri a San Valentino nelle sale

untitledPaolo Sideri colpisce ancora. Dopo il grandissimo successo di “Che fine hanno fatto gli angeli?”, torna con un film tutto nuovo, ispirato ad una storia vera. Dal titolo “Il diario”, la pellicola è ambientata interamente a Lanciano, nell’84, e racconta le  vicende reali di una coppia omosessuale nell’arco di trent’anni. Un lungo viaggio tra generazioni, epoche e tradizioni, che ha come filo conduttore l’amore. Ancora una volta, a produrre il film, c’è la Compagnia Teatrale “IL MONELLO” di Maurizio Di Marco e l’organizzazione Young People’s Movie, già produttori del precedente film di Sideri, che in primavera verrà trasmesso  anche da Sky Cinema.

Un’opera multiforme, questa, di grande impatto emotivo. Un film rivoluzionario sotto ogni punto di vista che vanta la partecipazione di moltissimi artisti di fama nazionale ed internazionale, soprattutto nel campo della colonna sonora,  tutta originale, composta dal maestro Giuseppe Rullo. Di grande impatto anche le immagini e la fotografia che lo compongono, curate dal d.o.p. Simone Della Guardia, acclamate anche da alcuni membri dell’A.I.C. CINEMA .

Il fine di questo film è dar voce ad una delle tematiche più discusse degli ultimi vent’anni:“l’omosessualità”. Un film che cerca di aiutare il dialogo e la comprensione di questa realtà che non è da definirsi contro natura, vista la sua esistenza fin dall’antica Grecia.

A far da sfondo all’intero lungometraggio, oltre alla città di Lanciano, sono stati i comuni di San Vito, Fossacesia e Gamberale. L’intento, infatti, è stato quello di raffigurare una parte d’Abruzzo, differente da quella metropolitana. Molteplici sono i paesaggi paradisiaci presenti: dal mare alla montagna e alle piccole comunità, come Lanciano, che contornano la bellissima provincia di Chieti.

A San Valentino verrà distribuito nelle sale cinematografiche italiane, in un circuito indipendente che comprende sei regioni: Abruzzo, Lazio, Molise, Marche, Piemonte e Veneto. In più, la pellicola è stata tradotta in quattro lingue e verrà distribuita anche all’estero, mediante circuiti minori. La prima mondiale si terrà a Lanciano, presso il Ciack City Cinema e alla cerimonia, oltre al cast del film, saranno presenti anche ospiti illustri, alcuni anche del mondo dello spettacolo. In oltre, la pellicola è stata selezionata a partecipare anche a diversi festival e concorsi cinematografici nazionali ed internazionali, in diverse categorie.