Vasto. L’incontro con la Marchesa Ippolita D’Avalos. Visita dei bambini della Spataro a Palazzo D’Avalos

//

DSC_0011Domenica pomeriggio i bambini della classe terza B e C della Scuola Primaria Spataro di Vasto, hanno vissuto un’esperienza veramente speciale.
Hanno deciso di visitare le sontuose stanze di Palazzo D’Avalos con la loro insegnante e le loro famiglie. Ma hanno avuto un’accoglienza veramente insolita, non la solita guida ,ma niente di meno che la “ Marchesa Ippolita D’Avalos”, in carne e ossa, che con abiti sontuosi, li ha guidati nel suo palazzo, spiegando gli usi e costumi dei suoi tempi.
Tutto è iniziato a scuola, partecipando al concorso del Conad “Scrittori di classe 2”, i ragazzi hanno scelto di continuare un racconto avventuroso che parlava di quadri. E’ nato il desiderio di contestualizzare la storia nel territorio,      quindi i ragazzi hanno deciso che i quadri si trovavano nella Pinacoteca del Palazzo D’Avalos, abitato da antichi fantasmi: i Marchesi D’avalos, che con diversi espedienti cercano invano di bloccare i due ragazzi protagonisti della storia.
Per approfondire, alcuni ragazzi hanno fatto delle ricerche su Palazzo D’Avalos, sui Marchesi, sul Toson D’Oro, sulla Pinacoteca, sui Palizzi. C’era però il desiderio nelle classi , inviato il racconto al concorso, di poter vedere dal vivo il famoso Palazzo di Vasto.
Da qui l’idea di trasformare la consueta visita al Palazzo in qualcosa di più speciale, con l’intervento della Marchesa, con la complicità delle bravissime guide dei Musei di Palazzo D’Avalos e di pochi genitori. Tutti gli altri sono stati tenuti all’oscuro, c’era solo l’annuncio di una sorpresa.
La meraviglia dei ragazzi, la simpatia della Marchesa, l’attenzione generale, ha fatto di quest’esperienza qualcosa di unico. Anche le sorelline più piccole dei ragazzi erano attente e facevano domande pertinenti.
I ragazzi hanno potuto capire come si è trasformato il palazzo in circa trecento anni, cosa si faceva prima nelle diverse stanze, ma anche quali erano i mezzi di trasporto , i giocattoli, i cibi al tempo dei Marchesi.
Il saluto della Marchesa è stato bellissimo: “ Ragazzi,inventate un’altra storia, che mi permetta di tornare di nuovo con voi…”
 
 Classi terza B e terza C 
Scuola Primaria Spataro
Comprensivo n.1 – Vasto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: