Il partito delle tasse

bici

Bollo sulle biciclette e targa

Viaggia sul Web una notizia spaventevole assai che indigna i velocipedastri che fanno della bicicletta, in tutte le sue varianti, una ragione di vita. La notizia, che ci auguriamo sia una delle solite bufale da web, è quella che riguarda un progetto di legge proposto dal senatore PD Marco Filippi, secondo il quale verrebbero previsti per i proprietari delle biciclette e dei veicoli a pedali adibiti al trasporto, pubblico e privato, di merci e di persone, criteri e modalità d’identificazione delle biciclette stesse nel sistema informativo del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale, di ”idonea tariffa per i proprietari di biciclette (= bollo) e di identificazione delle biciclette stesse (= targa). In effetti questa notizia era già apparsa nell’aprile dello scorso anno e fu subito  etichettata come “bufala” e può darsi che lo sia ancora. Resta il fatto che lo stesso sen Filippi si sarebbe affrettato a dichiarare che il tutto verrebbe attuata su base volontaria e che risponderebbe alla necessità di tutelare i cittadini in caso di furto, naturalmente con un costo dato dalla attivazione delle procedure di identificazione previste (un po’ come il microchip sottocutaneo dei cani).

Siamo ora in attesa della targa, del bollo e del microchip per le scarpe da tennis il cui costo sarà proporzionale al numero della calzatura. Tra l’altro questo microchip comprenderà anche il maggior consumo di ossigeno per chi usa dette calzature per correre anziché camminare.

Elio Bitritto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: