Lanciano: Atti vandalici al monumento per i Martiri delle Foibe, CasaPound: “Comune condanni ed intervenga, altrimenti pronti a restaurarlo noi ancora una volta”

12308978_10208500885424112_455510613_nDurissime parole di condanna da parte di CasaPound Italia per l’atto vandalico compiuto da mano ignota la scorsa notte ai danni del monumento in ricordo dei Martiri delle Foibe e dell’esodo degli Italiani di Istria, Fiume e Dalmazia. “Si tratta di un gesto ignobile, sia se compiuto per ragioni ‘politiche’ sia se si tratti di vandalismo fine a se stesso”, afferma Nico Barone, responsabile lancianese del movimento, in una nota.“Auspichiamo – afferma Barone –che il Comune si pronunci in una ferma condanna del gesto, compiuto ai danni della sacralità del ricordo di innocenti uccisi o costretti ad abbandonare la propria terra solo perché italiani, e si impegni ad avviare il prima possibile un intervento di restauro. In caso contrario, provvederemo noi come già avvenuto la scorsa estate, quando restaurammo la targa dai danni dovuti all’incuria da parte di chi dovrebbe tutelare il patrimonio monumentale della città e ad atti vandalici compiuti da chi per stupidità od odio ideologico non è in grado di rispettare neppure il ricordo delle vittime del genocidio della propria gente”.