Vasto – Assolti perché il fatto non sussiste

in nome del popolo italiano

Si è conclusa, dopo otto anni, una vicenda che ha interessato l’opinione pubblica vastese: si tratta delle accuse di abusi edilizi nei confronti dei fratelli Corvino Giovanni, Armando e Marco e dell’imprenditore Teodoro Spadaccini relativi ad una costruzione sita lungo la via San Michele.

La Corte d’Appello di L’Aquila, visto l’art. 605 del Codice di Procedura Penale, in riforma della sentenza del 10 maggio 2013, assolve “perché il fatto non sussiste” Corvino Giovanni, Corvino Armando, Corvino Marco e Spadaccini Teodoro Il collegio di difesa era composto dagli avvocati Giampaolo Di Marco e Vittorio Facciolla.

La motivazione della sentenza sarà pubblicata il 15 gennaio 2016

red

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: