Vasto: Anna Maria Orsini Insegnante per un giorno presso la scuola “L. Martella”.

11951820_10205473710584623_1727091619802113116_nInizio l’articolo dicendo che non mi sono montata la testa, sono stata chiamata “insegnante” da nuovi giornalisti che presto mi ruberanno il mestiere, così credo. Circa quindici giorni fa sono stata invitata dalla vera insegnante della 5 E della scuola “L. Martella”, signora Filomena D’Anniballe, per spiegare come si scrive un articolo giornalistico.Mi sono sentita onorata per questo invito, io che mi sento giornalaia ( come amava chiamarsi Gianfranco Funari ) piuttosto che giornalista. Alla fine della lezione ho invitato tutti a scrivere un loro articolo non pensando mai che scrivessero su di me. Di seguito lo riporto integralmente, superando per questa volta la modestia che ha sempre caratterizzato la mia vita. Il titolo è quello che ho scritto all’inizio e continua così:Simpatica giornalista in classe e brillante lezione di giornalismo.

Ieri, 15 ottobre, è venuta nella nostra classe, la 5^E della scuola primaria” L. Martella “, la signora Anna Maria Orsini, nonna del nostro compagno Nicolò e giornalista di Quiquotidianonline, invitata dalla nostra maestra di italiano, come esperta esterna, per spiegarci la struttura di un quotidiano e come scrivere un articolo di giornale. Con un linguaggio chiaro, semplice e moderno, ci ha spiegato quali sono le parti che formano un articolo di giornale: l’attacco, lo svolgimento e la conclusione, cosa sono il titolo caldo ed il titolo freddo. Poi ci ha letto un suo articolo molto bello e commovente perchè descriveva il terremoto del 2009 successo a L’Aquila, sua città di origine. Per noi è stato molto interessante vedere dal vivo una giornalista: ci riteniamo fortunati ad aver vissuto questa esperienza che di sicuro non è da tutti. E’ stata una lezione molto coinvolgente, piacevole, gradita ed utile. La simpatia e la vivacità di linguaggio della signora Orsini ha conquistato tutti noi. Grazie signora per questa giornata scolastica diversa ed emozionante. Il nostro voto per lei è 10+

Gli alunni della 5^ E

Che dire?? Niente se non che loro hanno emozionato me con l’affetto e la benevolenza che hanno avuto nei miei riguardi. Ringrazio la Maestra per avermi permesso di vivere questa bella esperienza che spero si ripeterà presto!

Anna Maria Orsini