I nuovi razzismi

downloadLa manifestazione di Bologna con i leader del centro destra, finalmente riuniti, ha sortito diversi effetti e tra questi soprattutto quello di mostrare una volta per tutte il razzismo di questa sinistra spocchiosa, autoreferenziale, arrogante, ed ignorante. A cominciare dai cortei di quella teppaglia variamente definita ma sostanzialmente riferita alla sinistra più estrema, quella che insulta, picchia e cerca di impedire ogni altra manifestazione di pensiero che stia solo un centimetro al di sopra del letamaio in cui questi cosiddetti “democratici” vegetano. Alle reazione piccate di un certo Angelino Alfano che ha ampiamente dimostrato la sua pochezza politica ed organizzativa, si aggiungono le parole di quella che può essere definita un vero MaÎtre a Penser della sinistra italiana, la bella Elena Boschi che straparla di “Italia che corre” anche se non sa dove. C’è poi tutta quella magmatica massa di intellettuali alla Travaglio che vive solo per Berlusconi in una paranoia ego-progressista (tipo “io, io, io …. e gli altri”) e dei giornali allineati e coperti che minimizzano il “raduno” di Bologna ed ignorano i gravi fatti della teppaglia bolognese. Non poteva mancare anche l’intervento di quell’Organismo Politicamente Modificato, tale on. Khalid Chaouki che dice di sentirsi italiano ma mostra tutto il suo livore nei confronti di una grande parte degli italiani, quelli che non la pensano come lui. Questo individuo non sa o finge di non sapere che, purtroppo, per la nostra Costituzione (sempre “quella più bella del mondo”) lui rappresenta non solo i suoi elettori ma anche me, anche Berlusconi, anche Salvini, anche Meloni. Vorrei tanto sapere se in Italia esiste ancora il Giuramento di Fedeltà alla Repubblica che io, come tanti altri, abbiamo testimoniato quando ho prestato il servizio militare o quando ho cominciato ad insegnare. Secondo questo signorino e secondo quella brutta donna della Kyenge, il governo deve aiutare solo gli immigrati mentre i tre milioni di poveri italiani, quelli veri per nascita, cultura, tradizione, storia, sacrifici, ecc. si devono arrangiare. Secondo questo signorino Salvini, Berlusconi e la Meloni sono dei razzisti insensibili perché a loro non interessa nulla del destino di milioni di profughi che dall’Africa e dall’Asia fuggono verso l’Europa e l’Italia vorrei poter chiedere al signorino per quale motivo non ci pensano i Paesi della sua stessa cultura e religione ad aiutare gli immigrati, cosa vieta loro di intervenire in senso umanitario, se si rende conto che le risorse economiche dell’Italia non sono sufficienti per i poveri italiani e si riducono a nulla in presenza di centinaia di migliaia di altri poveri che però vengono accolti, alloggiati, nutriti, vestiti molto meglio di chi vive in Italia da sempre. Se c’è qualcosa che fa di questi clandestini, soprattutto quelli arroganti, degli italiani a tutti gli effetti, è la loro pretesa di avere gli stessi privilegi dei componenti le varie sigle “antagoniste”: luce, acqua gas vitto e alloggio gratis in cambio di qualche bella manifestazione con annesse devastazioni e ad esercitare il diritto di dare la parola solo a chi la merita.
Elio Bitritto