Le nuove stragi

strage di immigratiCi risiamo e, come al solito, c’è una vergognosa gara ad esimersi dalle responsabilità della morte per assideramento, di 29 clandestini. Incapaci di prendere qualsiasi provvedimento, questi incapaci irresponsabili hanno consentito l’ennesima strage costata la vita a 330 clandestini, ufficialmente “dispersi”, in realtà scomparsi in questo mare monstrum. “Monstrum” per l’enormità delle stragi, “monstrum” per l’ignavia di chi dovrebbe prevedere e provvedere, “monstrum” per l’improntitudine di voler attribuire a Salvini ed alla Lega la responsabilità di quanto accaduto. Nessuno che si metta la mano sulla coscienza per dire: “stiamo sbagliando tutto”. “Sbagliando tutto” perché i politici preposti a questa invasione sono assolutamente incapaci, “Sbagliando tutto” perché gli stessi scafisti dovrebbero sapere che con quel mare, in questa stagione, non si affronta una traversata che come minimo è pericolosa, “Sbagliando tutto” perché si deve smetterla di prospettare ai clandestini un’Italia che si avvia ad un triste destino con questa manica di bugiardi furbetti al “comando”,  “Sbagliando tutto” perché attribuire all’opposizione, a chi non governa, le stragi di clandestini è indice di seri problemi mentali, infine “Sbagliando tutto” perché questa Europa  lascia una nazione (l’Italia), evidentemente incapace di gestire questi flussi migratori, sola ad affrontare un impegno che evidentemente è eccessivo. E così l’ex presidente del senato, Renato Schifani, preso da un attacco di libidine, si scaglia contro Salvini con una affermazione grottesca “al momento 29 morti nel Mediterraneo : lo sciacallo Salvini festeggerà forse con 29 candeline”? Non poteva mancare l’illuminato pensiero di quel fossile della kultura komunista che risponde (?) al nome di Paolo Ferrero, segretario di PRC (qualcuno legge RPC Repubblica Popolare Cinese) “I 29 morti di freddo, oggi, in mezzo al Mediterraneo sono il tragico frutto di Mare Nostrum voluto da Renzi, Salvini e dall’Europa”. A suggello di questo coro di faziosi incapaci, la voce del demokratiko Kaled Chaouki che ha attaccato pesantemente il Carroccio e Salvini: “Chi in questi mesi ha accusato Mare Nostrum di essere una pagliacciata e un’azione vergognosa, deve farsi qualche esame di coscienza. Sulla morte di centinaia e centinaia di persone nessuno deve azzardarsi a fare propaganda politica. È  chiaro che i movimenti xenofobi in Italia e in Europa hanno speculato sui profughi, con un cinismo disumano, con l’effetto che alcuni governi europei hanno ceduto alle loro pressioni facendo venire meno il sostegno all’operazione affinché fosse come Mare Nostrum, cioè come aveva iniziato a farla il governo italiano”. E questo signore dovrebbe rappresentare anche me? ma mi faccia il piacere.

Elio Bitritto