Per un augurale Buon principio d’Anno (redazionale, locale, umano)

Buon 2015_da GFP-per QuiDa “vastese di fuori, che vive gran parte dell’anno la sua vita altrove, e pur sempre con un occhio (con entrambi alle volte) costantemente portato al luogo d’origine, a quel che accade in città e ai suoi abitanti, nel concludere un anno ancora con buona salute e nella fiduciosa prospettiva di un sodale cammino ancora da percorrere (onde del mare ancora da scrutare in riva, se non più altro), avverto la necessità (il piacere, non meno) di rivolgere un pensiero di riconoscenza, per lo spazio pubblicistico concessomi, augurale per il domani di certo, alla Redazione e collaboratori vari di Qui Quotidiano.
Il nostro (mi permetto il possessivo, comunque plurale, per anni di partecipazione assidua e convinta), più che un blog.news (uno dei molti, senza nulla togliere allo specifico rilievo che altri hanno), è con evidenza un vero “giornale”, anche se ormai fruibile solo in Rete. Un luogo editoriale, una particolare ma ineliminabile tribuna delle idee “chiare e distinte”, in cui e per la quale alla notizia, o spicciola cronaca ‘paesana’ e regionale, che tutti danno e in vario modo dappertutto leggiamo, si accompagna la puntuale riflessione, proposizione, precisa nozione del chi siamo, del ciò che avviene e perché, dove dobbiamo o vorremmo andare, per il ben-essere delle nostre persone nella nazione e nella comunità globale, in una con quello del luogo in cui viviamo e che, comunque, ci ha visto aprire gli occhi alla luce del creato.

Un pensiero particolare lo debbo agli amici, compagni di strada e di un progetto del dire a chiare note, di me più importanti e fattivi, per ruolo di certo: Peppino Tagliente, Elio Bitritto, Rosa Milano.

Ai nostri affezionati e crescenti lettori, vastesi e non, vada dunque, alla luce di quanto qui e in altre occasioni annotato, il mio personale Buon principio d’Anno.
Buona Vita a tutti, nel nome santo di Dio
come i nostri vecchi ci hanno insegnato – affinché si sia e ci si dimostri, in parole e atti soprattutto, degni di essere stati creati e messi al mondo, a Sua immagine e somiglianza. E … nella Città del Vasto Olim Histonium, per di più!

g.f. pollutri