Vasto – Lavori su via Madonna dell’Asilo

SAM_3508SAM_3507Non è la prima volta che, uscendo di casa mi trovo l’uscita sbarrata da segnalazioni di lavori in corso, tanto utili e necessari quanto assai poco “avvisati”  e, soprattutto, fatti eseguire senza alcuna preparazione da parte della Polizia Urbana. In breve i fatti: una ditta di Roma sta eseguendo i lavori necessari alla realizzazione di una  rete cosiddetta di “fibre ottiche” per ottimizzare il sistema di comunicazioni. Per fare questo lavoro gli operai devono materialmente inserire le fibre all’interno del sistema viario di Vasto e, tra le vie interessate, c’è anche via Madonna dell’Asilo. Le autorizzazione ci sono tutte a detta degli operai ma il problema nasce dalla mancata applicazione di un divieto di sosta lungo una parte della suddetta via: le conseguenze sono evidenti: grande difficoltà e pericolosità, per i mezzi più grandi, al passaggio tra le auto in sosta ed il tombino aperto dove lavorano gli addetti. A parte i mugugni degli automobilisti, soprattutto i meno esperti, si deve rilevare l’assenza della polizia urbana per cui il servizio di regolazione del traffico, essenzialmente teso ad evitare che qualche auto finisca nel tombino, doveva essere svolto dagli operai che ovviamente perdevano tempo per fare un lavoro che non competeva loro (con tutte le conseguenze di una errata indicazione). Una mia telefonata al centralino della Polizia Urbana otteneva come risposta il ringraziamento della segnalazione e l’assicurazione che appena rientrata la pattuglia avrebbero provveduto. A parte il fatto che non s’è visto nessuno, come facilmente previsto, ma è possibile che in giro ci sia una sola pattuglia? in subordine è possibile che non si possa mandare un vigile, a piedi, a rendersi conto della situazione?

Elio Bitritto